Debito pubblico......tutto molto semplice.

Gli Italiani sono ricchi. Questo lo sanno i nostri politici e lo sà tutta l'Europa.


Le famiglie Italiane detengono per l'80% una casa di proprietà. Valore di questo 80%?............5.526 miliardi.

La giacenza di contante delle famiglie Italiane nei conti correnti bancari è di 1.390 miliardi.


Tra valore della casa e valore del conto corrente abbiamo un totale di 6.916 miliardi.



2.291 il debito pubblico che abbiamo accumulato presso terzi.

Qualcosa qui non torna.


Siamo ricchi. Una classe politica intelligente nel corso degli anni avrebbe abbattuto il debito pubblico. Invece abbiamo avuto classi politiche che hanno elargito denari pubblici a destra e a manca. Negli anni passati le assunzioni pubbliche volavano, la sanità era "tutto incluso". E per contro negli anni d'oro pochi pagavano tasse. Negli anni d'oro era risaputo che la guardia di finanza entrava per i controlli ed usciva con i prosciutti e regalie varie dicendo che quel commerciante era perfetto con la contabilità. Oggi si cerca di stringere i cordoni della spesa pubblica ma poi i vari governi elargiscono nuovamente denari pubblici sotto forma di aiuti alle famiglie. A quelle famiglie che dai dati sono fondamentalmente RICCHE. Si certo ci sono strati di povertà vera....ma a quei disgraziati l'aiuto non arriva o arriva in minima parte. Di questa politica becera ne fanno, e ne faranno le spese le nuove generazioni. Le quali dovranno restituire un debito pubblico non avendo denari e non trovando lavoro. L'Europa sà tutto questo ed aspetta come un avvoltoio di spolpare il cadavere Italia.

0 visualizzazioni